Lifestyle

Due veicoli al prezzo di uno con gli ultimi modelli di furgoni a noleggio simili alle automobili

Avere due veicoli al prezzo di uno? Sì, con gli ultimi modelli di furgoni a noleggio: sempre più simili alle automobili. Veicoli commerciali versatili e dal comfort pari a quello di una monovolume.

Avere due veicoli al prezzo di uno? Sì, con gli ultimi modelli di furgoni a noleggio: sempre più simili alle automobili. Veicoli commerciali versatili e dal comfort pari a quello di una monovolume.

furgone citycar a noleggio

Quante volte caricando l’auto per le vacanze avreste voluto più spazio? Oppure avete un’azienda a conduzione familiare e anziché pagare due volte per carburante, bollo e assicurazione vorreste un mezzo tuttofare? Cercate la comodità di un veicolo commerciale unita alle caratteristiche di una city car?

Grazie alle nuove proposte di furgoni è possibile risparmiare senza rinunciare al comfort.

Se cercate mezzi jolly che possano essere un valido 2in1 la risposta è nei siti di noleggio furgoni in centinaia di modelli con le funzionalità di veicoli commerciali e tutte le caratteristiche delle auto più moderne.

Ad esempio Ford Transit Connect, vincitore dell’International Van of the Year 2014, è un furgone con una capacità di carico fino a 1000 kg e, in versione Combi, può ospitare ben 7 passeggeri. L’ideale anche per famiglie molto numerose!

Dimensioni compatte ma ottima capacità di carico, sicurezza al volante e facilità di guida, anche in città.

Parola d’ordine: versatilità

Jumpy ed Expert sono i modelli di punta nella gamma veicoli commerciali Citroën e Peugeot. Recentemente rinnovati nel design e nella meccanica, hanno linee che ricordano sempre meno quelle di un furgone e sempre più quelle di un’automobile.

Infatti il gruppo PSA (cui fanno capo le due case automobilistiche) mira alla versatilità, proponendo veicoli professionali che, all’occorrenza, possono essere utilizzati anche come mezzi privati grazie ad un comfort pari o superiore a quello delle autovetture.

Risparmio nel prezzo

Le configurazioni previste, oltre alla classica, includono la versione furgone a doppia cabina, diverse combo per il trasporto di merci e persone, nonché allestimenti speciali.

I prezzi di Citroën Jumpy e Peugeot Expert partono da 20.250 euro.

Si tratta di veicoli commerciali leggeri (ossia con un peso a pieno carico inferiore ai 3.500 kg) che si possono guidare con la patente B, quindi perfetti per il doppio uso: familiare e professionale.

Sempre più “auto”

Proposti in tre lunghezze, ossia come furgoni a passo corto (460 cm) e passo lungo (495 e 530), sono caratterizzati da un cofano corto e sterzo davvero leggero, per la massima comodità alla guida.

Molto utili anche le porte laterali scorrevoli, apribili anche quando si hanno le mani occupate, semplicemente passando un piede sotto il pianale. In questo modo si semplificano le operazioni di carico e scarico merci ma anche dei sacchetti quando si va a fare la spesa!

Una volta a bordo poi si apprezza ulteriormente la forma “automobilistica” ben riscontrabile nella plancia. Gli interni sono disegnati con soluzioni pratiche pensate per i viaggiatori come l’alloggiamento per il computer portatile e una postazione di lavoro segreta che può essere ricavata all’occorrenza ripiegando lo schienale del sedile centrale anteriore.

Tecnologia al servizio del risparmio

I due furgoni sono dotati di un evoluto sistema di navigazione che può essere controllato a voce: è Connect Nav, dotato di schermo di 7″ e associato a servizi di informazione sul meteo e traffico in tempo reale, localizzazione e prezzi di stazioni di servizio e parcheggi, ricerca locale dei punti di interesse.

Dominare la strada

Larghi gruppi ottici e una posizione di guida rialzata con seduta più alta di 11 centimetri rispetto alle versioni precedenti permettono di dominare la strada. La telecamera posteriore garantisce un’ottima visibilità anche dietro e tenere la situazione sotto controllo, nonostante le lamiere al posto dei finestrini.

Sicurezza al primo posto

Gli equipaggiamenti comprendono dispositivi di assistenza alla guida come ad esempio: il regolatore di velocità adattativo, l’avviso in caso di superamento della linea di carreggiata e l’allarme che segnala il rischio di collisione.

Da segnalare poi, l’interessante opzione “zone a rischio” che permette di ricevere aggiornamenti sulle zone caratterizzate da incidenti o pericoli.

> Federico Rossi (157 Articoli)
Sociologo e giornalista con la passione per la sostenibilità ambientale e un passato da selezionatore del personale per una multinazionale. Dal 2006 si diverte lavorando come freelance per diverse agenzie di Milano. Per NoiRisparmiamo si occupa dal 2012 di scovare tutti i fondi statali, gli incentivi e i metodi per pagare meno tasse, oltre a coordinare il lavoro della Redazione.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*