Lifestyle

BORSA IN FELTRO DA UN VECCHIO MAGLIONE

Cosa fare con un vecchio maglione, magari anche bucato? Si possono ottenere delle borse per tutte le stagioni, basta seguire questo semplice tuttorial per l'infeltrimento!

Cosa fare con un vecchio maglione, magari anche bucato? Si possono ottenere delle borse per tutte le stagioni, basta seguire questo semplice tuttorial per l’infeltrimento!

borse in feltro da vecchi maglioni - noirisparmiamo.com

Cosa ci fate con i vecchi maglioni? Solo stracci? ahi ahi ahi! 😀 La nostra lettrice Miriam invece ci propone questo interessante utilizzo di un vecchio maglione persino bucato che ha trasformato in una attuale e bellissima borsa in feltro 😉 Facciamoci dunque spiegare come, e vediamo le immagini ‘prima e dopo’ di questo lavoro alla portata di tutti, in tre fasi.

Prima fase: si disfa il maglione ottenendone gomitoli di lana. Il migliore infeltrimento si ottiene con lana al 100%. Non importa per i nodi, verranno nascosti in seguito dall’infeltrimento.

Seconda fase: da sole (per chi è capace di lavorare a maglia) o con l’aiuto di nonna, zia, o un’amica si sferruzza la borsa sotto. Il modello, di cui vedete la foto ingrandita, è alla portata di tutti, anche di chi è alle prime armi… anzi! Eventuali difetti, nodi, buchini, spariranno durante l’infeltrimento 😉 L’unico accorgimento, è di lavorare la lana con un paio di ferri di 1-2 misure superiori a quelli che utilizzerebbero normalmente per quella lana.

Terza fase: infeltrimento. E’ un procedimento detto anche felting, è diventato una moda per accessori e decorazioni. Non è difficile realizzarlo da soli a casa, vediamo come 🙂

Chiudere la borsa in una federa con la cerniera-lampo o in un sacchetto di stoffa in cui resti chiusa per tutto il lavaggio.

Metterla in lavatrice con 4-5 paia di jeans o con altri indumenti o oggetti pesanti  (tappetini, tendaggi ecc.) Scegliere il ciclo più lungo -non con il prelavaggio, non serve- con l’acqua a 60°C, seguito da un ciclo di risciacquatura a freddo. Mettere un detersivo tipo sapone di marsiglia,  non quello per lana (altrimenti addio infeltrimento 😉 )Niente ammorbidente. Fare un paio di lavaggi, tenendo il tutto sotto controllo, fino ad ottenere il felting desiderato. Alla fine di ogni lavaggio controllare e vedere se è il caso di aggiungerne un altro. Potete aggiungere di volta in volta al bucato normale, tanto dopo il primo lavaggio e dentro al sacchetto, non perde colore 🙂

Al termine del lavaggio, estrarre la borsa e stiracchiala un po’ con le mani. Trovare una scatola che sia della stessa misura della borsa e mettere la scatola a sua volta in una borsa per generi alimentari di plastica. Si può fare anche con carta di giornale ben pressata all’interno di un sacchetto di plastica, per dare la forma desiderata. Metti la scatola coperta con il sacchetto di plastica nella borsa da infeltrire e posizionare su una fonte di calore (calorifero, sotto il sole). Far asciugare completamente, almeno 24 ore.

La borsa, aderendo al sacchetto, prenderà, una volta asciutta, la forma dell’imbottitura interna, con la base piatta.

Grazie Miriam per il tutorial per la borsa in feltro e la bella idea!

 

Ecco altri esempi di borse in feltro da vecchi maglioni, ora che conoscete la tecnica… sarà facilissimo realizzarle! Buon lavoro!

modelli borse in feltro da vecchi maglioni - noirisparmiamo.com

 

> Michela Beretta (59 Articoli)
Michela Beretta. Nata a Bergamo, si trasferisce a Milano per conseguire una laurea in Lettere e un master in giornalismo, ma dopo una decina d’anni nella metropoli e nelle redazioni milanesi, decide di tornare nel suo piccolo paesino in Val Brembana. Coniuga l’attività di giornalista libero professionista con la passione per la pittura, il cucito creativo e l'arredamento d'interni … in particolare ecologico! Ricicla di tutto e recupera vecchi oggetti per sé e per le amiche, divertendosi a reinventarne gli usi e le collocazioni. Nel tempo libero ama passeggiare nei boschi e visitare i piccoli borghi con il cavalletto sempre in spalla, fermandosi qui e là per dipingere le sue valli. Vive in una piccola casa di pietra e legno con il marito e due pestiferi barboncini meticci, Nerone e Caligola. Collabora con la redazione di NoiRisparmiamo curando gli articoli dedicati all'home design e alle novità eco per la casa.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*