Lifestyle

COME RISPARMIARE CON LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI 2017 (modello 730)

Guida alle novità con cui si può risparmiare e pagare meno tasse grazie ai nuovi bonus del Modello 730 del 2017

Guida alle novità con cui si può risparmiare e pagare meno tasse grazie ai nuovi bonus del Modello 730 del 2017. Tanti sconti per i giovani sotto i 35 anni, per le coppie anche non sposate e per i disabili.

agenzia delle entrate

E’ cominciato il nuovo anno fiscale e sul sito dell’Agenzia delle Entrate, dal 5 gennaio è disponibile la bozza del nuovo Modello 730 per la dichiarazione dei redditi dell’anno 2016, da presentare entro giugno 2017 o settembre 2017, a seconda delle categorie. Sono anche già disponibili le istruzioni per la compilazione e abbiamo estratto per voi i punti più utili su come risparmiare con la dichiarazione dei redditi. Vediamoli insieme. Il principio è sempre quello più valido: più avete da detrarre, meno tasse pagate.

Modello 730 2017 , ecco le novità su sconti e bonus del modello 730 da compilare nel 2017 per i redditi del 2016.

BONUS DONAZIONI SCUOLE nel Modello 730 del 2017

Viene riconosciuto un credito d’imposta del 65% per le erogazioni liberali di ammontare fino a 100.000 euro effettuate nel corso del 2016 in favore degli istituti del sistema nazionale d’istruzione. Il credito d’imposta sarà ripartito  in 3 quote annuali di pari importo.

BONUS MOBILI PER GIOVANI COPPIE nel Modello 730 del 2017

Quando queste, se non sposate, siano almeno conviventi di fatto da almeno tre anni, uno dei due componenti non deve avere 35 anni e che nel 2015, o nel 2016, abbia acquistato un immobile da adibire come abitazione principale. A queste coppie viene riconosciuta una detrazione del 50% delle spese sostenute a patto che queste rientrino nel limite di 16.000,00 euro per l’acquisto di mobili nuovi.

DETRAZIONE LEASING E MUTUI nel Modello 730 del 2017

Detrazione applicata alla quota del 19% dell’importo dei canoni di leasing/mutui già pagati nel 2016 per acquistare una unità immobiliare da destinare ad abitazioni principale dei contribuenti. Questo sconto è riservato a coloro che non superano i 55.000,00 euro di reddito. Se il contraente o intestatario del mutuo ha meno di 35 anni, si detrae fino a 8mila euro. Se invece ha più di 35 anni si detraggono fino a 4mila euro.

SCONTO SPECIALE PER I LAVORATORI IMPATRIATI  nel Modello 730 del 2017

Le agevolazioni per i lavoratori che si sono trasferiti in Italia: concorre alla formazione del reddito complessivo soltanto il 70% del reddito da lavoro dipendente prodotto in Italia.

BONUS RISCATTO MUTUI E LEASING nel Modello 730 del 2017

Agevolazione dei riscatti se, nel 2016, sono stati pagati i prezzi che non siano superiori a 20.000 euro qualora si abbiano meno di 35 anni; 10.000 euro se 35 o più anni.

BONUS ENERGIA nel Modello 730 del 2017

Dopo aver esaminato il bonus Mobili, andiamo a prendere in esame, adesso il bonus energia con il Modello 730 2017. Stando alla bozza presentata giorno 5 gennaio 2017 dall’Agenzia delle Entrate, chi ha acquistato un’abitazione di classe energetica A o B può avere riconosciuta una detrazione del 50% della quota IVA pagata nel 2016. Inoltre, viene riconosciuta una detrazione del 65% per il totale delle spese 2016 sostenute per acquisto, installazione, messa in opera di dispositivi tecnologici per il controllo remoto degli impianti di riscaldamento e/o produzione acqua calda.

BONUS DONAZIONI nel Modello 730 del 2017

Per quanto concerne, invece, le donazioni, cosa dobbiamo sapere per le detrazioni previste nel modello 730 2017 che prendono in esame l’anno di imposta 2016? Si può fruire della deduzione del 20% di erogazioni liberali, donazioni o altri atti a titolo gratuito. Questa cifra, però, non deve superare i 100.000 euro e devono essere a favore di trust o fondi speciali che operano nel settore della beneficenza. Per le erogazioni liberali in favore del sistema nazionale di istruzione, non superiore ai 100.000 euro, viene riconosciuto un credito di imposta pari al 65% delle erogazioni effettuate. Quest’ultimo, sarà diviso in tre quote annuali.

SCONTI PRODUTTIVITA’ E PREMI DI RISULTATO nel Modello 730 del 2017

I dipendenti del settore privato che percepiscono premi di risultato potranno usufruire di una tassazione agevolata. I dipendenti, per ottenere la tassazione agevolata, devono avere premi di risultato per un importo non superiore a 2.000 o 2.500 euro avranno una tassazione agevolata. Lo sconto è previsto a condizione che l’azienda coinvolga i lavoratori nell’organizzazione del lavoro. Se i premi di risultato sono incassati in denaro, si applica un’imposta sostitutiva dell’Irpef e delle addizionali pari al 10%, quindi il premio viene tassato solo del 10%. Invece, se i premi sono percepiti come benefit o rimborso di spese sostenute dal lavoratore, non vengono tassati del tutto.

DETRAZIONI PER DISABILI nel Modello 730 del 2017

Per le persone con disabilità e i loro familiari sono previste numerose agevolazioni fiscali. Tra queste, quelle relative all’acquisto di veicoli, la detrazione delle spese sostenute per gli addetti all’assistenza o per l’eliminazione delle barriere architettoniche, le agevolazioni per i non vedenti e per i sordi, quelle sugli acquisti degli ausili tecnici e informatici. Le spese mediche generiche e quelle di assistenza specifica sostenute dai disabili sono interamente deducibili dal reddito complessivo.

Le spese di assistenza specifica sostenute dai disabili e deducibili dal 730 nel 2017 sono quelle relative:

  1. all’assistenza infermieristica e riabilitativa
  2. al personale in possesso della qualifica professionale di addetto all’assistenza di base o di operatore tecnico assistenziale esclusivamente dedicato all’assistenza diretta della persona
  3. al personale di coordinamento delle attività assistenziali di nucleo
  4. al personale con la qualifica di educatore professionale
  5. al personale qualificato addetto ad attività di animazione e di terapia occupazionale.

Le persone disabili possono usufruire della deduzione anche se percepiscono l’assegno di accompagnamento. In caso di ricovero di un disabile in un istituto di assistenza e ricovero, non è possibile dedurre l’intera retta pagata, ma solo la parte che riguarda le spese mediche e paramediche di assistenza specifica. Per poter fruire della deduzione, è necessario che le spese risultino indicate distintamente nella documentazione rilasciata dall’istituto di assistenza.

Per le assicurazioni aventi per oggetto il rischio di morte dei familiari del disabile, al fine di tutelare le persone con gravi disabilità, il tetto di detrazione dei premi del 19% nel caso di familiari di disabili è elevato a 750 euro.

DETRAZIONI PER DONAZIONI, EROGAZIONI LIBERALI nel Modello 730 del 2017

E’ possibile fruire della deduzione del 20% di erogazioni liberali, donazioni e altri atti a titolo gratuito, che complessivamente non superino 100. 000 euro, a favore di onlus, trust o fondi speciali che operano nel settore della beneficienza.

> Federico Rossi (157 Articoli)
Sociologo e giornalista con la passione per la sostenibilità ambientale e un passato da selezionatore del personale per una multinazionale. Dal 2006 si diverte lavorando come freelance per diverse agenzie di Milano. Per NoiRisparmiamo si occupa dal 2012 di scovare tutti i fondi statali, gli incentivi e i metodi per pagare meno tasse, oltre a coordinare il lavoro della Redazione.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*