Lifestyle

PERDI 9 kg IN 6 SETTIMANE CON LA DIETA NUTRITARIANA DEL DOTTOR FUHRMAN

La dieta nutritariana è economica e facile. Inventata dal cardiologo Fuhrman, è alla portata di tutti e basta poco per avere risultati grandiosi.

La dieta nutritariana è economica e facile. Inventata dal cardiologo Fuhrman, è alla portata di tutti e basta poco per avere risultati grandiosi.

insalate dieta

Parola del famoso cardiologo americano Joel Fuhrman, inventore della dieta nutritariana: oggi siamo più grassi, più malati e più affamati che mai e il settore miliardario delle diete lampo ci offre solo soluzioni temporanee, a discapito del nostro stato di salute permanente. Risultato: ci ritroviamo intrappolati in un circolo vizioso di dipendenza da cibo, fame tossica ed eccesso alimentare. Ma possiamo rimediare facilmente e perdere 9 kg in sole 6 settimane, senza comprare prodotti strani, pastiglie, capsule, alghe ecc. E senza affamarci, anzi, con un bel senso di sazietà ad ogni pasto!

Allora è possibile dimagrire senza i sacrifici di una dieta? Tra le varie proposte del nuovo libro Come fare alimentazione naturale della naturopata Grazia Cacciola, noto volto tv per la nutrizione, c’è anche la dieta nutritariana del dottor Fuhrman, consigliata soprattutto in questa stagione.

Le abbiamo chiesto di spiegare in breve, per il pubblico italiano, in cosa consiste la dieta nutritariana e come si fa.

Alla base dell’alimentazione nutritariana c’è il consumo quotidiano di alimenti ad alta densità nutrizionale: verdure, di cui mezzo chilo crude e mezzo chilo cotte al giorno (escluse le patate), con preferenza per le verdure a foglia verde sia cotte che crude. Le verdure forniscono dal 30% al 60% delle calorie della giornata. Alcune verdure come melanzane, funghi e peperoni sono ritenute ad altissima densità nutrizionale e dovrebbero essere presenti il più possibile, soprattutto nell’alimentazione di soggetti sovrappeso. Grande importanza è data poi a frutta e legumi, che devono costituire dal 10% al 40% degli alimenti quotidiani, per esempio quattro frutti e 150 grammi di legumi al giorno. Un altro 10% deve essere costituito da frutta secca e semi oleosi, con un consumo quotidiano di almeno 30 g di semi di lino tritati, tra l’altro un alimento molto economico.

Esistono dei pasti pronti per chi è di fretta e vuole fare questa dieta?

No, l’alimentazione nutritariana prescrive infine un’astensione completa dai cibi industriali, considerati eccessivamente ricchi di zuccheri e sale. Preparare i pasti però è velocissimo: molta verdura e frutta crude, qualcosa di cotto e i legumi, è davvero veloce. Non servono pasti pronti nemmeno ai più pigri e ai super-impegnati!

Ci sono alimenti che non vanno consumati, oltre al già citato zucchero e sale?

Sono considerati alimenti a bassa densità nutrizionale e da evitare: i cibi industriali, quindi tutto quello che è confezionato, le carni, i latticini, i dolci e i cereali lavorati (pasta, cereali non integrali, pane ecc.) Va inoltre fatto un uso molto moderato di sale, da cui si consiglia la completa astensione, e di zuccheri raffinati. La maggioranza dell’energia viene fornita dagli alimenti ad alta densità nutrizionale, mentre gli altri alimenti contribuiscono solo per una minima quantità o sono del tutto assenti.

A cosa è dovuto il grande successo di questa dieta? Non sarà pericolosa?

Pericolosa no, anzi, è una delle diete meglio bilanciate per la perdita di massa grassa. E’ chiaro che il programma delle 6 settimane non va protratto per sempre, una volta raggiunto il peso forma va inserita una quantità apprezzabile di cereali integrali in chicco e mantenute le ottime abitudini della dieta: tanta verdura e almeno 4 frutti al giorno.
Il successo credo che dipenda maggiormente dalla facilità e dai risultati veloci: i pasti sono facili da cucinare, non annoiano il palato e i risultati si vedono da subito.

Ci sono controindicazioni?

Quelle normali per chi è affetto da patologie cardiache o ha problemi di salute di varia natura: dovrà farsi seguire dal suo medico. Va detto però che questa dieta giova molto sia ai diabetici che ai cardiopatici in sovrappeso, così come ai grandi obesi.
L’unica controindicazione, non essendo indicate delle quantità precise ma solo delle proporzioni, potrebbe essere un consumo eccessivo di legumi e una conseguente acidificazione da parte di chi cerca di sopperire al senso di sazietà di un’alimentazione mediterranea con l’introduzione di quantità eccessive di proteine vegetali. Basta limitare i legumi a massimo 200 g al giorno, che comunque è una bella quantità e la sazietà è garantita.

dieta fuhrman

Un caso di successo documentato sul sito del dott. Fuhrman.  Sul sito del dott. Fuhrman molti pazienti mandano le loro foto del prima e dopo, spesso con selfie con lo stesso dottore e altrettante sono le blogger che hanno documentato questo dimagrimento e la riconquista di un’ottima salute dopo aver fatto il percorso di 6 settimane.

Cosa ci serve per cominciare la dieta Fuhrman subito? Solo due cose semplicissime!

Prima cosa, uno dei libri della dieta Fuhrman, sono uguali. Noi vi consigliamo “Mangiare per vivere” di Macro edizioni, dove la dieta viene spiegata in modo semplice in poche pagine. Non serve leggere tutto il libro prima di cominciare, basta che leggiate cosa fare nel capitolo n.8 e poi leggerete il resto, se volete, durante la dieta. In pratica, basta un’ora di lettura e fare la lista della spesa per cominciare! Il secondo libro, invece, La dieta nutritariana, ci è sembrato un po’ più complesso ma altrettanto buono. Questo però va letto tutto dall’inizio alla fine.

Seconda e ultima cosa che serve: una bella spesa di frutta, verdura e legumi! Risparmierete anche tanti soldini sulla spesa per almeno 6 settimane! Più leggeri voi e più pesante il portafoglio, non è un’ottima soluzione?

Fateci sapere le vostre opinioni, l’avete mai provata questa dieta?

> Cristina Serrani (58 Articoli)
Mamma part-time e da poco nonna a tempo pieno, è una maga nel far quadrare il bilancio della famiglia. Dopo una vita da impiegata part-time, si può finalmente dedicare solo alla famiglia e ai suoi due amatissimi nipotini. Per Noirisparmiamo.com mette a disposizione tutta la sua sapienza nel risparmiare mangiando bene, nel riciclare vecchi oggetti dandogli nuova vita e nell'organizzare la casa e le spese. E' appassionata di botanica ed erboristeria, adora i vecchi film in bianco e nero, la sua grande cucina, il ricamo e le lunghe passeggiate con suo marito sul lungomare.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*