Lifestyle

Il patrimonio naturalistico del Portogallo: slow tourism e relax nei dintorni di Porto

Un viaggio molto piacevole ed economico? Il Portogallo con i dintorni di Porto, un'oasi di relax tutta da scoprire

Un viaggio molto piacevole ed economico? Il Portogallo con i dintorni di Porto, un’oasi di relax tutta da scoprire

Porto, Portogallo

La città di Porto sorge nel Portogallo settentrionale, nel cuore di un’area ricamata da paesaggi naturali di grande interesse. Tra questi, vi sono alcuni luoghi molto ambiti sul fronte dell’escursionismo e dello slow tourism, che costituiscono la meta ideale per chi vuole concedersi una vacanza rilassante, lontano dallo stress e dal rumore. Per eliminare anche lo stress di tipo economico, ricordiamo agli interessanti che Porto è una meta spesso più conveniente rispetto alla ben più trafficata Lisbona: sfruttando combinazioni di offerte viaggi proposte da agenzie quali Expedia, non è difficile disegnare itinerari interessanti. Ma quali sono le mete da non perdere?

Per quanto riguarda le proposte escursionistiche, la punta di diamante del patrimonio naturalistico della zona in questione è costituita indubbiamente dal Parco Nazionale di Peneda-Gerês, che, al momento, risulta essere l’unico parco nazionale dell’intero Portogallo. Il parco si trova ubicato fra le regioni dell’Alto Minho e di Trás-os-Montes e occupa una superficie di oltre 70 mila ettari, che regala scorci di impressionante bellezza: le eleganti vette di Amarela, Peneda, Gerês e Soajo incorniciano paesaggi soffusamente dipinti dalle infinite sfumature del verde della vegetazione, del lilla perlaceo delle distese di gigli di Gerês e del turchese intenso di ruscelli e laghi. I suoi visitatori si ritrovano così letteralmente circondati da attrazioni naturali che includono numerosi esemplari di flora e fauna endemica, tra cui spiccano i deliziosi “garrani”, ovvero cavalli selvaggi di piccole dimensioni. Inoltre, la maggior parte delle escursioni della zona tocca anche i villaggi più significativi ubicati all’interno e lungo il perimetro del parco, come Soajo, Castro Laboreiro, Lindoso, Pitões das Júnias e Tourém, in cui è possibile ammirare antiche testimonianze architettoniche del passato fuse in totale armonia con l’ambiente.

Un altro luogo incantato, dove poter distendere i sensi circondati da meravigliose cornici naturali, è la Valle del Douro, la dolce vallata pianeggiante adagiata lungo il corso del fiume Douro. In questo caso, vi ritroverete nel bel mezzo di uno dei più bei Paesaggi Culturali Unesco presenti al mondo: qui potrete contemplare alcuni dei panorami più suggestivi del Portogallo. Tuttavia, il motivo principale per cui la valle è famosa è legato alla presenza di preziosi vigneti a terrazza, dove, dal XVII secolo, viene coltivata l’uva che da vita al celebre “Vinho do Porto”. I vigneti e le cantine più pregiate si concentrano intorno alla località di Villa Nova de Gaia, dove avrete la possibilità di degustare una quarantina di profumate varietà di Porto, che non mancherà di apportare un tocco di classe al vostro soggiorno di relax.

 

> Adele Vanderboer (5 Articoli)
Madre olandese e padre italiano, vive sull’Appennino Tosco-Emiliano. Le dicono tutti che è un po' orsa e lei ne è felicissima. Oltre a una certa fissazione per Inghilterra e dintorni, segue con passione le tracce di tutto ciò che è eco, bio, etico, slow, sostenibile e olistico. Non ama i social network, anche se qualcuno l’ha convinta ad aprirsi una pagina facebook.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*