Lifestyle

Milano: le famiglie in difficoltA� possono avere un orto gratis

Milano entra nel Patto sulle politiche alimentari urbane e gli orti vanno in uso gratuito alle famiglie bisognose o per aprire nuove attivitA� a km 0

Iscriviti al mio canale Youtube

Milano entra nel Patto sulle politiche alimentari urbane e gli orti vanno in uso gratuito alle famiglie bisognose o per aprire nuove attivitA� a km 0

orto in città

Oggi arriva in Comune a Milano la delibera che darA� il via libera alle misure per contrastare la povertA� in crescita degli abitanti della metropoli. Tra queste, l’utilizzo gratuito degli orti urbani.

Le novitA� riguardano tutte il Patto sulle politiche alimentari urbaneA�che verrA�A�firmatoA�da cento cittA� internazionaliA�tra cuiA�Mosca, Parigi,A�New York, MilanoA�eA�Amsterdam e che verrA� consegnato il 16 ottobre al segretario generale della��Onu Ban Ki-moon. Lo scopo A? quello di rendere le cittA�A�piA? sostenibili attraverso una corretta cultura del cibo. Un programma di cinque anni che verrA� seguitoA�dal Comune in tutte le scelte amministrative. Di queste misure faA�parte l’affidamento deiA�terreni di proprietA� pubblica agli orti per chi A? in difficoltA� economica, oltre ad un sistema di sprechi che sembra puntare a qualcosa di simile a quello varato da poco in Francia, in cui ivacbd. Revatio buy online, lioresal online. per legge gli alimentari in esubero non possono essere buttati ma vanno destinati a mense e associazioni per i poveri.

A vigilare su queste iniziative ci sarA� anche unA�’Consiglio metropolitano del cibo‘, una sorta di consulta che verrA� nominata e sarA� composta da esperti e cittadini.

Sono state individuate in tuttoA�quattro prioritA� e per ognuna sono state indicateA�azioni da compiere per trasformare le idee in fatti.

1) Diritto al cibo sano per tutti, anche i meno abbienti. 225mila persone che vivono in condizioni di povertA�, 250mila pasti a domicilio distribuiti dal Comune. Non A? nuova la cosa, dato che A? giA� stato attivatoA�la��accordo tra Milano Ristorazione e Banco Alimentare che nel 2014 ha permesso di recuperare per strutture caritative 54.822 chili di pane e 100.386 chili di frutta. Meccanismi di redistribuzione delle eccedenze che andrebbero incentivati A�a tutti i livelliA�, dalle mense ai mercati fino ai condomini e A�in tutte le zoneA�. Ma si puA? essere green anche puntando sul superamento estetico per gli imballaggi e trasformando i rifiuti organici in compost per il quartiere.

2) Incremento delle forniture di prodotti di qualitA�, locali e sostenibili nelle strutture pubbliche prednisolone 5mg for children. , nei mercati rionali, con acquisti collettivi, aprendo le mense scolastiche agli anziani del quartiere

3) Destinazione delle aree agricole pubbliche alla produzione di tipo professionale, per autoconsumo e piccolo commercio di zona. Non solo orti urbani per famiglie, che giA� di per se sono un passo importante nel bilancio di molti, ma anche la possibilitA� di avviare una nuova attivitA� su un terreno gratuito concesso dal comune, vendendo in loco.

Sono previste anche lezioni itineranti sulla qualitA� del cibo,A�informazioni nei mercati, nelle proprie sedi decentrate, nelle residenze pubbliche, pensando ai bambini, ai migranti, alle badanti e alle baby sitter.A�Della strategia fanno parte molte realtA�: i distributori di frutta e verdura, gli accordi tra aziende agricole e scuole, gli orti didattici, la��acqua pubblica nei ristoranti e nelle case della��acqua, marchi per i virtuosi.

Vi terremo aggiornati su modalitA� di richiesta per l’accesso a tutti i servizi. La delibera viene approvata oggi 5A�ottobre da Palazzo Marino ed entro breve ci saranno chiare le modalitA� di accesso a questi punti.

> Cristina Serrani (58 Articoli)
Mamma part-time e da poco nonna a tempo pieno, è una maga nel far quadrare il bilancio della famiglia. Dopo una vita da impiegata part-time, si può finalmente dedicare solo alla famiglia e ai suoi due amatissimi nipotini. Per Noirisparmiamo.com mette a disposizione tutta la sua sapienza nel risparmiare mangiando bene, nel riciclare vecchi oggetti dandogli nuova vita e nell'organizzare la casa e le spese. E' appassionata di botanica ed erboristeria, adora i vecchi film in bianco e nero, la sua grande cucina, il ricamo e le lunghe passeggiate con suo marito sul lungomare.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*