Lifestyle

BIRO, il robot per risparmiare sulle bollette

Ridurre i consumi del 30% annuo grazie a BiroRobot, ideato dall'italiano Marco Santarelli

Ridurre i consumi del 30% annuo grazie a BiroRobot, ideato dall’italiano Marco Santarelli. Un elettrodomestico intelligente che fa risparmiare e sta per diventare un oggetto cult.

Il robot Biro con il suo creatore Marco Santarelli

Sarà sul mercato da Natale 2015 ma fa già parlare molto di sé il BiroRobot, innovativo elettrodomestico intelligente. Nasce dal genio di Marco Santarelli ed è pronto ad entrare nelle nostre case questo robot che con le sue osservazioni ed elaborazioni dati valuterà le cattive abitudini domestiche e indicherà le soluzioni per consumare meno. Per chi non vorrà passare ore a studiare gli elenchi di trucchi per risparmiare sulle bollette, Biro sarà la soluzione ideale e sicuramente la più veloce.
Un costo che si ripagherà nel tempo grazie a bollette molto più leggere. Biro ha già alle spalle più di un anno di test e sperimentazione ed è stato dotato di molte più funzioni rispetto al primo prototipo.

Il papà di BiroRobot, Marco Santarelli, é il Direttore di Network Istituto di Ricerca Internazionale e di ReS On Network – Studies on Networks and Critical Infrastructure, Associato CNR. Sta presentando Biro in diverse fiere, riscuotendo molto successo e decisamente tanta curiosità.

Biro oggi è programmato per dare risposte immediate appena gli si pone una domanda, l’elaborazione è ormai velocissima. Ma Biro non si ferma al colloquio con gli abitanti di casa: legge le bollette, valuta l’uso degli elettrodomestici, valuta se l’abitazione ha bisogno interventi per migliorarne l’efficienza e promette di ridurre i consumi del 30% annuo. Il cervello di Biro non è uno solo: grazie al collegamento con computer e smartphone, è in grado di colloquiare anche con i professionisti dei vari settori energetici che daranno consigli più approfonditi sull’utilizzo degli apparecchi domestici, soprattutto quelli elettrici.

Non bastasse, Biro ci sembra destinato a diventare anche un oggetto di culto. Se il design è già di per sé accattivante, con il viso a infrarossi e i grandi occhioni, nonché il suo design da robot retrò, aspettate di vedere i vestiti creati per lui da Ecologina (Progetto Manifattura).

Se siete curiosi di vederlo in azione, non perdetevi questo video.

> Michela Beretta (59 Articoli)
Michela Beretta. Nata a Bergamo, si trasferisce a Milano per conseguire una laurea in Lettere e un master in giornalismo, ma dopo una decina d’anni nella metropoli e nelle redazioni milanesi, decide di tornare nel suo piccolo paesino in Val Brembana. Coniuga l’attività di giornalista libero professionista con la passione per la pittura, il cucito creativo e l'arredamento d'interni … in particolare ecologico! Ricicla di tutto e recupera vecchi oggetti per sé e per le amiche, divertendosi a reinventarne gli usi e le collocazioni. Nel tempo libero ama passeggiare nei boschi e visitare i piccoli borghi con il cavalletto sempre in spalla, fermandosi qui e là per dipingere le sue valli. Vive in una piccola casa di pietra e legno con il marito e due pestiferi barboncini meticci, Nerone e Caligola. Collabora con la redazione di NoiRisparmiamo curando gli articoli dedicati all'home design e alle novità eco per la casa.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*