Lifestyle

Pulire la casa con solo 10 euro all’anno di detersivi

Ogni anno spendiamo circa 300 euro in detersivi per pulire casa, una spesa che può essere ridotta in poche mosse.

Ogni anno spendiamo circa 300 euro in detersivi per pulire casa, una spesa che può essere ridotta in poche mosse. Vediamo come in questa guida passo a passo.

Ogni anno spendiamo circa 300 euro in detersivi per pulire casa e spesso non sono efficaci: aggiungiamo liquidi allo sporco, con il risultato di rimuoverne poco e impastare quello rimanente. Esiste però un sistema di pulizia efficace, antibatterico e molto economico: l’aceto di vino bianco. Si può utilizzare qualsiasi tipo di aceto, anche il più economico, visto che servirà solo per pulire e non per essere ingerito. Una bottiglia di aceto di vino bianco da 1 litro nei supermercati varia dai 40 centesimi (Lidl) ai 59 centesimi (Eurospin) fino a 0,98 euro (Esselunga). Contando che dovremo quasi sempre diluirlo con acqua, la spesa è davvero poca. In un anno, per esempio, contando di usare un paio di bottiglie al mese spenderemo da Euro 9,60 a euro 25,00 se optiamo per gli aceti più costosi. Va sottolineato di nuovo che la qualità dell’aceto non influisce sulla capacità di pulizia.

E’ davvero possibile pulire tutta la casa solo con aceto? Certo, si può impiegare al posto dei più comuni detersivi e sarà anche più efficace, noterete subito la differenza!

Non stiamo certo parlando di trucchi della nonna senza fondamento ma di scienza. Infatti ormai molti studi hanno appurato che l’aceto di vino bianco è un ottimo igienizzante e antibatterico.  Dai molti studi condotti dall’Università di Berkley, California, e dall’Istituto IVIC di Caracas, si apprende che l’aceto di vino bianco può uccidere persino il micobatterio della tubercolosi. I ricercatori consigliano di pulire i piani di lavoro degli ambienti clinici con soluzioni di acqua e acido acetico (aceto) e di utilizzare la stessa cosa per gli ambienti domestici, in particolare bagni e cucine.

Il risparmio ulteriore dell’aceto: si utilizza con acqua fredda! Il potere igienizzante, antibatterico, anticalcare e sgrassante dell’aceto è infatti dovuto alla sua composizione:  acqua, acido acetico, alcol, aldeidi ed eteri composti. Aggiungendo acqua fredda, si aumenta la quantità di alcol presente naturalmente nell’aceto e si diluisce la corrosività dell’acido acetico.

E l’odore di aceto? L’odore di aceto si volatilizza entro mezz’ora dalla pulizia. Se non è gradito, si possono aggiungere oli essenziali a piacere, per esempio olio essenziale di lavanda per profumare e come antitarme o Tea tree oil per igienizzare ulteriormente, oppure olio essenziale di eucalipto o menta per allontanare le mosche.

Leggi anche Igienizzante per la casa al tea tree oil

Come utilizzare l’aceto per fare tutti i detersivi per pulire la casa?

Pavimenti in ceramica, graniglia e cotto:

  • 5 lt di acqua
  • 150 ml di aceto di vino bianco
  • olio essenziale a piacere

Versare l’acqua nel secchio e aggiungere l’aceto, più qualche goccia dell’olio essenziale se gradito. Mescolare bene e procedere al lavaggio come di consueto, con panno o mocio.

Pavimenti in legno, gres porcellanato e marmo:

  • 5 lt di acqua
  • 50 ml di alcol denaturato (quello rosso, economico)
  • 10 ml di aceto di vino bianco
  • olio essenziale a piacere

Versare l’acqua nel secchio e aggiungere l’aceto, l’alcol più qualche goccia dell’olio essenziale se gradito. Mescolare bene e procedere al lavaggio come di consueto, con panno o mocio. In caso di pavimenti con cera, è possibile passare la cera dopo questo trattamento pulente igienizzante e antibatterico.

Leggi anche Rimedi naturali anti-mosche


Anticalcare per acciaio e alluminio
:

  • 100 ml di aceto di vino bianco
  • 500 ml di acqua
  • olio essenziale a piacere

Preparare la soluzione e versarla in uno spruzzino. Spruzzare sulle parti con calcare, come rubinetteria, docce, cabine doccia. Lasciare agire qualche minuto e sciacquare, asciugando poi con un panno.

Per pezzi particolarmente incrostati, come i miscelatori dei rubinetti, si possono smontare e lasciare a bagno nella soluzione per alcune ore. Una pulizia costante con lo spruzzino così predisposto, evita le formazioni di calcare troppo spesse.

Idea in più: tenere uno spruzzino pronto nel bagno e usarlo subito dopo la doccia… sarà sempre splendente e igienizzata.

Sgrassatore per ceramica, vetro, acciaio e alluminio:

  • 300 ml di acqua
  • 300 ml di aceto
  • qualche goccia di olio essenziale, se gradito.

Preparare la soluzione e versarla in uno spruzzino. Spruzzare sulle parti sporche e lasciare agire qualche minuto e sciacquare, asciugando poi con un panno.
Questo sgrassatore è ottimo anche in cucina, per pulire piastrelle, cappe e forno. Ottimo anche per pulire il fondo delle pentole o sgrassare le pirofile molto unte.

 

Leggi anche Sgrassatore medio delicato fai da te

 

Sgorgatore per lavandini, vasche e docce:

  • 2 lt di acqua
  • 200 ml di aceto
  • 100 g di bicarbonato di sodio
  • 30 g di sale grosso da cucina

Portare a ebollizione l’acqua. Intanto versare sullo scarico da sgorgare, non importa se non va dentro, prima il sale, poi il bicarbonato. Attendere che l’acqua sia in ebollizione, versare l’aceto sul bicarbonato e sale precedentemente preparati sullo scarico: inizierà a frizzare, è la reazione chimica di aceto e bicarbonato. Versare subito l’acqua bollente e attendere che faccia effetto. Non far scorrere acqua fredda per almeno 15 minuti. Se lo scarico fosse particolarmente intasato, ripetere l’operazione un paio di volte.

Questo sgorgatore è innocuo per le tubature, non le rovina ma le mantiene in perfetta efficienza. Per non avere mai tubature intasate, fare l’operazione sopra almeno una volta al mese.

 

Pulitore igienizzante antibatterico per water e sanitari:

  • 500 ml di acqua
  • 250 ml di aceto
  • 50 ml di alcol denaturato (quello rosso classico, economico)
  • 3 gocce di tea tree oil

Questo secondo i ricercatori dell’Università americana Berkley è il migliore igienizzante antibatterico, sicuro e sano. Mescolare tutti gli ingredienti e versarli in uno spruzzino da utilizzare all’occorrenza per pulire i sanitari igienizzandoli. Con la stessa formulazione, è possibile pulire anche scopino, portascopino e portasaponi, noti ricettacoli di batteri.

 

Leggi anche Pulitore per vetri con aceto

 

> Adele Vanderboer (5 Articoli)
Madre olandese e padre italiano, vive sull’Appennino Tosco-Emiliano. Le dicono tutti che è un po' orsa e lei ne è felicissima. Oltre a una certa fissazione per Inghilterra e dintorni, segue con passione le tracce di tutto ciò che è eco, bio, etico, slow, sostenibile e olistico. Non ama i social network, anche se qualcuno l’ha convinta ad aprirsi una pagina facebook.

1 Commento su Pulire la casa con solo 10 euro all’anno di detersivi

  1. come mai: “Aggiungendo acqua fredda, si aumenta la quantità di alcol presente naturalmente nell’aceto”???

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*