Lifestyle

Risparmiare con i prodotti di stagione: novembre

Iscriviti al mio canale Youtube

Comprare prodotti di stagione fa risparmiare molto sulla spesa. Ecco una rassegna dei prodotti che costano meno a novembre.

arance in novembre


Tra i tanti trucchi per risparmiare sulla spesa di cui parliamo sempre, c’A? anche quello di comprare prodotti di stagione. Ecco allora una rassegna di cosa costa meno a novembre e come possiamo impiegarlo al meglio in cucina!

Cosa comprare allora in novembreAi??per fare una spesa sana e economica? Quali sono i prodotti di stagione in novembreAi??che costano meno? In grassettoAi??quelli che costano meno. E’ un mese in cui molta verdura ha prezzi contenuti.

Verdura:

    • bietole
    • broccoli
    • carciofi
    • cardi
    • carote
    • cavolfiori
    • cavoli
    • cicorie
    • finocchi
    • insalate
    • patate
    • porri
    • radicchi
    • sedani
    • spinaci
    • zucche

Frutta:

    • Arance
    • Avocado
    • Banane
    • Cachi
    • Castagne
    • Kiwi
    • Mandaranci
    • Mandarini
    • Mele
    • Pere

 

Quali sono inoltre i vantaggi di mangiare frutta e verdura di stagione?Ai??Le piante che seguono il loro normale ciclo di vita presentano una quantitAi?? maggiore di nutrienti e principi attivi e apportano la giusta quantitAi?? di calorie in relazione al periodo dellai??i??anno.Questo significa che le proprietAi?? nutrizionali di un determinato alimento, se A? coltivato fuori dalla sua stagione abituale, potrebbero risultare Ai??alterate e meno utili al nostro organismo.Ai??Inoltre i prodotti di stagione sono piA? buoni e saporiti, un esempio classico A? la differenza tra i pomodori in inverno e in estate.

Verdura e frutta fuori stagione hanno un costo elevato per le nostre tasche ma quello ambientale A? addirittura elevatissimo: per farli crescere servono grandi serre riscaldate e illuminate che richiedono molta energia, spesso proveniente da combustibili fossili. Anche pesticidi e fertilizzanti utilizzati per i cibi fuori stagione sono di sintesi, quindi derivati dal petrolio. Se poi provengono da altri stati e aggiungiamo il costo ambientale dei trasporti e ciA? significa anidride carbonica che si va ad aggiungere a quella giAi?? presente in atmosfera, incrementando lai??i??effetto serra e peggiorando la situazione globale.

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*