Lifestyle

Conviene acquistare nei grandi outlet? 10 regole per risparmiare

Sono sempre di più le cittadelle outlet fuori città, con ampi parcheggi e che raccolgono le marche più famose promettendo sconti strabilianti sulla merce. Conviene davvero comprare in questi grandi outlet?

Sono sempre di più le cittadelle outlet fuori città, con ampi parcheggi e che raccolgono le marche più famose promettendo sconti strabilianti sulla merce. Conviene davvero comprare in questi grandi outlet?

outlet noirisparmiamo.com

Va detto prima di tutto che all’apertura di questi outlet gli sconti sono altissimi, per poi scendere una volta che si sono fatti un nome e una fama. Un esempio è l’outlet di Serravalle, molto conveniente anni fa e ora ridotto a pochi negozi convenienti e non delle maggiori marche: negli altri, lo sconto è minimo e non ripaga nemmeno del viaggio. Molti di questi outlet ormai vivono di turismo, visto che sono stati inseriti negli itinerari di parecchi tour operator stranieri. Non è difficile vedere infatti delle file di pullman di giapponesi e americani fuori da Fidenza Village o da Barberino Designer Outlet (Firenze). Questo porta ad alzare i prezzi perché in genere i giapponesi e gli americani pagano anche il 50% in più rispetto ai prezzi italiani: per loro è già conveniente il negozio di Prada a Milano, le stesse cose da Prada a Tokyo le pagano dal 20% al 50% in più. Gli outlet come Serravalle su questo si sono un po’ adagiati e hanno alzato i prezzi, contando molto sulla clientela straniera.
Nonostante questi problemi, è ancora possibile comprare bene negli outlet, vediamo come in 10 mosse tattiche essenziali per evitare prezzi troppo alti o merce scadente.

01|VALUTARE LA DISTANZA
Risparmiare 100 euro su un cappotto da 300 vale un viaggio di 20 km all’outlet ma li vale anche risparmiare 2 euro su una camicetta da 50? E’ sempre meglio valutare cosa si vuole acquistare e la distanza da percorrere. Un vero cacciatore di affari negli outlet non esce dicendo “andiamo a vedere cosa c’è, se trovo qualcosa”: va già pronto conoscendo i negozi che ci sono, quali sono i prezzi pieni effettivi nelle boutique e valuta se ne valga la pena anche in base alla distanza.

02|CONOSCERE BENE I PREZZI
Qualcuno negli outlet imbroglia. Alza il prezzo originale e così sembra che il prezzo non scontato sia un affare. Una giacca che in negozio costa 200 euro, viene esposta a 300 euro “scontata” a 200. La persona poco furba è portata a pensare che ci sia uno sconto di ben 100 euro, invece sta comprando allo stesso prezzo del negozio. Fare quindi un giro o conoscere i prezzi prima di recarsi all’outlet è fondamentale. Andare a occhi chiusi fa commettere errori.

03|APPROFITTARE DEI SALDI
Anche gli outlet partecipano ai saldi: quando è il periodo dei saldi, la merce è maggiormente scontata. Attenzione però ai primi due giorni se non si vogliono fare code: c’è gente che va la notte prima con il camper per essere lì all’apertura, potete immaginare la coda.

04|INFORMARSI SULLE TAGLIE
Alcuni negozi degli outlet hanno solo le taglie di rimanenza: oversize o ultra small. Informatevi da conoscenti che ci sono già stati perché per molti negozi l’assortimento di taglie è sempre quello e se avete una taglia dalla 42 alla 48, potreste fare un viaggio a vuoto.

05|CONOSCERE LE COLLEZIONI
L’80% della merce venduta negli outlet viene da collezioni degli anni precedenti. Se volete un colore particolare di moda quest’anno o qualcosa di molto recente, è difficile che lo troviate in un outlet, a meno che la ricerca non sia “maglietta bianca” (e anche lì, a volte, potrebbe essere difficile).
In più, alcune marche hanno capi che si vendono moltissimo e che non troverete nell’outlet, o li troverete in colori che pochi sceglierebbero. Per esempio, un piumino Moncler blu è impossibile da trovare, mentre c’è tutto l’assortimento di colori fosforescenti che nessuno compra. Se per voi il 20% di sconto giustifica l’indossare un piumino arancione fosforescente, siete nel posto giusto.

06|CARTE FEDELTA’
Per chi spende molto conviene sottoscrivere le day card degli outlet village o le carte fedeltà delle catene factory outlet. Danno diritto a sconti superiori e permettono di accumulare punti da convertire poi in buoni spesa nell’outlet.

07|PROVARE TUTTO
Provare sempre l’articolo scelto anche se ci sono file lunghissime ai camerini, anche perché, se ci si pente dell’acquisto oppure si cambia idea (su colore e taglia ad esempio) non è detto che si possa poi cambiarlo, visto che questa possibilità è a discrezione della disponibilità punto vendita. Se quell’articolo è un pezzo unico o esaurito, non sono tenuti a cambiarlo.

08|DIRITTI DEL CONSUMATORE ANCHE NELL’OUTLET
Molti considerano l’outlet al di fuori delle normali leggi per i negozi (cambi, resi, garanzie ecc.). Non è così. Anche i prodotti acquistati con un supersconto in un outlet o in una struttura analoga sono comunque coperti dalla garanzia legale, regolamentata dal Codice del consumo (Dlgs 206/2005, articoli 128-35). Il principio base è che il prodotto acquistato dal consumatore è garantito dai difetti e vizi conformità per 24 mesi.
Può capitare infatti che vestiti e accessori venduti negli outlet abbiano qualche imperfezione, in quel caso si hanno 60 giorni di tempo per chiedere al negoziante la sostituzione del bene e la restituzione dell’importo pagato oppure, in alternativa, la riduzione del prezzo. Fondamentale è tenere lo scontrino perché il documento servirà come prova d’acquisto.

09|DIVIDERE I COSTI
Volendo solo andare a dare un’occhiata, meglio coinvolgere altri amici/familiari con cui dividere le spese di viaggio. In questo modo, meno spese incideranno sui vostri acquisti, anche nel caso che non acquistiate nulla.

10|AREE EXTRA-DOGANALI
Se si acquista in una zona extradoganale, come Livigno, è meglio informarsi sulle regole in vigore consultando la tabella merceologica per i turisti. In genere, per le merci in franchigia è ammesso l’acquisto in quantitativi limitati, mentre per le altre merci è fissata una cifra minima, al di sopra della quale l’acquisto va dichiarato alla dogana. Attenzione quindi ad outlet come Livigno, Mendrisio ecc.

> Marco Caironi (231 Articoli)
Giramondo per scelta e per lavoro, si diverte a scovare nuovi outlet che testa in anteprima per Noirisparmiamo. La moda per lui non ha nessun segreto, che sia la prossima sfilata o l'ultimo revival vintage, trova sempre il modo o il posto dove pagare meno della metà. Ama cambiare spesso, sostiene che non si hanno mai abbastanza scarpe e occhiali da sole e che il suo cane Bal (diminutivo di Balenciaga) lo obbliga a fermarsi ad ogni negozio.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*