Lifestyle

RISPARMIARE CON LA SPESA DI STAGIONE: FEBBRAIO

Risparmiare sulla spesa, l’appuntamento di febbraio per comprare bene a prezzi bassi. Ecco cosa comprare in febbraio per non appesantire portafoglio e… salute!

spesa, febbraio, frutta, verdura, risparmiare

Tra i tanti trucchi per risparmiare sulla spesa di cui parliamo sempre, c’è anche quello di comprare prodotti di stagione. Ecco allora una rassegna di cosa costa meno a febbraio!

Cosa comprare allora a FEBBRAIO per fare una spesa sana e economica? Quali sono i prodotti di stagione in febbraio che costano meno?

Verdura: barbabietola rossa, bieta da costa, broccolo, cicoria, carote, sedano, fagioli, zucca, radicchio, finocchio, cavolfiore, carciofo, porro, cavolo, verza, rapa, spinaci

Frutta: kiwi, arancia, mandarino, pera, melagrana, caco, mela, mandarancia, pompelmo

Quali sono inoltre i vantaggi di mangiare frutta e verdura di stagione? Le piante che seguono il loro normale ciclo di vita presentano una quantità maggiore di nutrienti e principi attivi e apportano la giusta quantità di calorie in relazione al periodo dell’anno.Questo significa che le proprietà nutrizionali di un determinato alimento, se è coltivato fuori dalla sua stagione abituale, potrebbero risultare  alterate e meno utili al nostro organismo. Inoltre i prodotti di stagione sono più buoni e saporiti, un esempio classico è la differenza tra i pomodori in inverno e in estate.

Verdura e frutta fuori stagione hanno un costo elevato per le nostre tasche ma quello ambientale è addirittura elevatissimo: per farli crescere servono grandi serre riscaldate e illuminate che richiedono molta energia, spesso proveniente da combustibili fossili. Anche pesticidi e fertilizzanti utilizzati per i cibi fuori stagione sono di sintesi, quindi derivati dal petrolio. Se poi provengono da altri stati e aggiungiamo il costo ambientale dei trasporti e ciò significa anidride carbonica che si va ad aggiungere a quella già presente in atmosfera, incrementando l’effetto serra e peggiorando la situazione globale.

Il tutto per una fragola a dicembre pagata a peso d’oro? Possiamo farne a meno!

Quanto si risparmia comprando prodotti di stagione? Secondo l’Istat, rapporto 2012, comprando prodotti di stagione si abbattono i costi addirittura del 20-30%. Siamo andati a verificare e in alcuni casi abbiamo trovato risparmi anche maggiori, fino al 50%. Qualche esempio: le arance oggi si attestano su una media di Euro 1,80 al kg, mentre in giugno raggiungono Euro 2,10 al kg di media fino al costo di 4,80 Euro al kg in luglio e agosto. Nello stesso modo, le fragole viaggiano ora sui 10,00 Euro al kg (il cestino classico da 250 g a 2,50 Euro) mentre scendono a maggio-giugno a 4,00 euro al kg (il cestino da 250 g a 1,00 euro). Nel caso invece di frutta che si trova ormai tutto l’anno, come le mele, il risparmio in questa stagione si attesta sul 10-15%, quindi poca differenza ma questo grazie alle selezioni che hanno portato ad avere qualità di mele diverse che si raccolgono ormai dalla primavera all’autunno inoltrato.

> Cristina Serrani (58 Articoli)
Mamma part-time e da poco nonna a tempo pieno, è una maga nel far quadrare il bilancio della famiglia. Dopo una vita da impiegata part-time, si può finalmente dedicare solo alla famiglia e ai suoi due amatissimi nipotini. Per Noirisparmiamo.com mette a disposizione tutta la sua sapienza nel risparmiare mangiando bene, nel riciclare vecchi oggetti dandogli nuova vita e nell'organizzare la casa e le spese. E' appassionata di botanica ed erboristeria, adora i vecchi film in bianco e nero, la sua grande cucina, il ricamo e le lunghe passeggiate con suo marito sul lungomare.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*