Lifestyle

LA PICCOLA BEFFA DELL’AUMENTO DELLA TREDICESIMA

aumento della tredicesima noirisparmiamo.com

Dopo Irap e contributi Inail, entrano anche le tredicesime tra le misure che il governo ha annunciato e che faranno parte della prossima legge di stabilità. La finalità principale è dare una spinta alla ripresa che il governo sostiene sia in arrivo. Si parla però delle tredicesime del 2014, non di quelle di dicembre 2013, quindi per il momento è solo un annuncio senza effetti immediati. L’aumento di cui si è parlato è di 100 euro secchi sulla tredicesima dei lavoratori dipendenti, circa undici milioni. L’ipotesi è inoltre che questo aumento della tredicesima venga corrisposto anche alle pensioni più basse.

La misura però sarebbe alternativa ad altre detrazioni, quindi se entra in vigore quella sulle tredicesime 2014, è probabile che non siano varate quelle di Irap e Irpef.

L’effetto positivo che spera di ottenere il governo è un’incentivazione ai consumi… ma si parla non di questo Natale ma addirittura del Natale prossimo, il 2014… quanto sarà utile questa manovra per nulla “di emergenza”? Chi è in crisi ora, pensa difficilmente a cosa farà tra due natali…

> Federico Rossi (157 Articoli)
Sociologo e giornalista con la passione per la sostenibilità ambientale e un passato da selezionatore del personale per una multinazionale. Dal 2006 si diverte lavorando come freelance per diverse agenzie di Milano. Per NoiRisparmiamo si occupa dal 2012 di scovare tutti i fondi statali, gli incentivi e i metodi per pagare meno tasse, oltre a coordinare il lavoro della Redazione.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*