Lifestyle

DETERSIVI AUTOPRODOTTI PER VETRI: LAVAGGIO ECOLOGICO DELLE FINESTRE

Riprendiamo un argomento molto caro ai nostri lettori: i detersivi fai-da-te! (Qui le ricette già pubblicate). Oggi vi proponiamo una ricetta per fare in casa il detersivo lavavetri e il detersivo sgrassatore per vetri, in pochi semplicissimi passi e con tanto risparmio!

Ma quello che conta davvero, nelle pulizie ecologiche e economiche, è anche come si fanno: senza intossicarsi con sostanze chimiche per la maggior parte nocive, senza rovinare le superfici e senza lasciare residui come film brillantanti e azzurranti che resteranno sulle superfici e continueranno a intossicarci anche dopo il lavaggio!

Detergente per vetri medio-sporchi:

In un secchio, mettere un litro di acqua calda, due cucchiai di aceto di vino bianco e 1 un cucchiaio di alcool denaturato (quello in flacone rosso, per intenderci). Mescolare il tutto e usare con la spugna di cotone come illustrato sotto.

Detergente per vetri molto sporchi o da sgrassare:

300 ml di alcool denaturato

300 ml di aceto di vino bianco

400 ml di acqua distillata o decalcareizzata

Versare l’alcool, l’aceto e l’acqua in uno spruzzatore da 1 lt e mischiare bene sbattendo lo spruzzatore. La soluzione si mantiene  per un paio di mesi, ma va sempre sbattuta prima dell’uso.   Assicurarsi che le finestre non siano in materiali aggredibili dall’aceto o dall’alcool, caso veramente raro ma è meglio assicurarsene prima.

Come utilizzarli e pulire i vetri:

  1. Bagnare la spugna di cotone (tovaglie da bagno riciclate o panni in microfibra) e strizzare senza eliminare tutto il liquido.
  2. Passare la spugna sul primo vetro. Sciacquare la spugna nel secchio e ripetere l’operazione.
  3. Procedere per tutti i vetri, dentro e fuori. Finiti i vetri, sciacquare bene la spugna e pulire cornici e infissi.
  4. A questo punto appallottolare un foglio di giornale (quotidiani, non riviste) e asciugare i vetri strofinando. Sostituire spesso il foglio di giornale con uno asciutto e pulito.

Solo quando i vetri sono molto sporchi o unti, usare lo grassatore della ricetta sopra. Va spruzzato sulla spugna e poi sui vetri. Procedere come da 1 a 4.

Attenzione: come molti detersivi ecologici (Qui le ricette già pubblicate), non fanno schiuma. La schiuma non è indice di pulizia, solo di inquinamento sia ambientale nella vostra casa che nel mondo fuori, attraverso l’acqua che buttate.

Ringraziamo per la consulenza sui detersivi autoprodotti la mitica Erbaviola di Erbaviola.com autrice di “Scappo dalla città. Manuale pratico di downshifting, decrescita e autoproduzione“, Edizioni FAG in cui abbiamo trovato molte ricette di autoproduzione, dai detersivi agli alimenti, agli utensili.

> Michela Beretta (59 Articoli)
Michela Beretta. Nata a Bergamo, si trasferisce a Milano per conseguire una laurea in Lettere e un master in giornalismo, ma dopo una decina d’anni nella metropoli e nelle redazioni milanesi, decide di tornare nel suo piccolo paesino in Val Brembana. Coniuga l’attività di giornalista libero professionista con la passione per la pittura, il cucito creativo e l'arredamento d'interni … in particolare ecologico! Ricicla di tutto e recupera vecchi oggetti per sé e per le amiche, divertendosi a reinventarne gli usi e le collocazioni. Nel tempo libero ama passeggiare nei boschi e visitare i piccoli borghi con il cavalletto sempre in spalla, fermandosi qui e là per dipingere le sue valli. Vive in una piccola casa di pietra e legno con il marito e due pestiferi barboncini meticci, Nerone e Caligola. Collabora con la redazione di NoiRisparmiamo curando gli articoli dedicati all'home design e alle novità eco per la casa.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*