Lifestyle

RISPARMIO CON LA BENZINA E10 MA NON TUTTI POSSONO USARLA

La direttiva 2009/30/CE, recepita nell’ordinamento nazionale con il decreto legislativo n.55 del 31 marzo 2011 , ha stabilito le caratteristiche che devono avere benzina e combustibile diesel per essere commercializzati sul territorio comunitario.  In particolare, a partire dal 2011, è possibile commercializzare una benzina, denominata E10, contenente fino al 10% di etanolo. Alcuni veicoli circolanti sono tuttavia incompatibili con tale prodotto e pertanto non dovranno utilizzarlo. Ancora molto rara in Italia, si tratta di una benzina contenente una miscela al 10% di bioetanolo, introdotta da BP in Germania e poi nel resto d'Europa per accelerare il raggiungimento dei target di utilizzo di biocarburanti imposto a livello europeo per motivi ambientali. Un altro problema che si ponevano i pochi fortunati che hanno vicino un distributore di E/10 è se la propria auto sia idonea all'uso di questa benzina. Davvero i biocarburanti non danneggiano i motori che probabilmente sono stati concepiti per un utilizzo con carburante tradizionale?  Buone notizie: da poco è possibile conoscere per ciascun modello di veicolo la compatibilità con la benzina E10. È possibile inoltre, per i titolari/gestori dei punti vendita (impianti di distribuzione e depositi commerciali) scaricare e stampare gli elenchi dei veicoli compatibili e incompatibili che dovranno essere disponibili al pubblico presso ciascun punto vendita. Vediamo come.

La direttiva 2009/30/CE prevede inoltre che i punti vendita che commercializzano carburanti (benzina e combustibile diesel) contenenti additivi metallici siano opportunamente etichettati. Anche in questo caso alcuni veicoli circolanti sono incompatibili con tali prodotti e pertanto non dovranno utilizzarli.

Gli elenchi dei veicoli compatibili e incompatibili con la benzina E10 e quelli dei veicoli compatibili con i carburanti contenenti additivi metallici, sono periodicamente aggiornati sulla base delle comunicazioni fornite dalle società di produzione dei veicoli stradali. Su ciascun elenco è riportata la data dell’ultimo aggiornamento.

Per controllare se il proprio modello di vettura è idoneo per l’uso della benzina E/10, si può consultare l’elenco fornito dal Ministero dell’Ambiente, qui. (Oppure cliccare direttamente su: Il mio veicolo è compatibile con benzina E10 e/o con carburanti contenenti additivi metallici? )

> Federico Rossi (157 Articoli)
Sociologo e giornalista con la passione per la sostenibilità ambientale e un passato da selezionatore del personale per una multinazionale. Dal 2006 si diverte lavorando come freelance per diverse agenzie di Milano. Per NoiRisparmiamo si occupa dal 2012 di scovare tutti i fondi statali, gli incentivi e i metodi per pagare meno tasse, oltre a coordinare il lavoro della Redazione.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*