Lifestyle

COME RISPARMIARE SUL DETERSIVO PER LAVATRICE

Una spesa importante nell'arco di un anno, ci sono famiglie che superano tranquillamente i 200 euro all'anno in detersivo per lavatrice, ancora di più se si calcola anche l'ammorbidente. Ecco però che in questo caso ci vengono in aiuto le autrici dei Detersivi Bioallegri con una serie di consigli su come risparmiare su questo detersivo e avere ugualmente panni pulitissimi e lavatrice efficiente. Le precedenti guide di NoiRisparmiamo sui Detersivi Fai-da-te le puoi trovare qui
  • Misura il detersivo; leggi sempre le indicazioni riportate sulla confezione e fa attenzione ai ml e ai gr (la polvere in grammi, il liquido in millilitri).
  • Usa la pallina dosatrice nel cestello (sia con il detersivo in polvere che con quello liquido).
  • Pesa i panni.
  • Come ammorbidente e anticalcare versa 100 ml di aceto bianco nella vaschetta dell’ammorbidente. Non rimarrà l’odore di aceto, ma solo il profumo del detersivo. Meglio ancora: puoi utilizzare una soluzione di acido citrico al 15-20% (100 ml di acqua e 15-20 g di acido citrico). In alternativa è possibile usare un ammorbidente ecologico.
  • Se l’acqua non è particolarmente calcarea, l’uso dell’anticalcare non è comunque necessario in quanto è già presente nel detersivo. Invece, se l’acqua è molto calcarea, l’anticalcare si può aggiungere, ma dosa la quantità di detersivo come per acqua dolce.
  • Per decalcificare periodicamente la lavatrice in modo semplice

(circa 1 volta al mese se l’acqua di casa è molto dura) lancia un programma lungo a 60 °C, versando nel cestello vuoto 1 litro di aceto oppure la soluzione di acido citrico al 15% (150 g di acido citrico in 1 litro d’acqua).

  • Come sbiancante aggiungi 1 cucchiaio da tavola di percarbonato al detersivo in polvere o liquido. In genere è già presente nei detersivi biologici, quindi lo si aggiunge solo quando si ricerca un’azione sbiancante aggiuntiva. È anche igienizzante già a 40 °C.
  • Per smacchiare pretratta le macchie con sapone di Marsiglia. In caso di macchie grasse: qualche goccia di detersivo liquido per piatti direttamente sulla macchia.
  • Solo per capi bianchi: applica sulla macchia del per carbonato diluito (a formare una pappetta tipo yogurt) e lascialo agire circa 1 ora prima del lavaggio (non su capi delicati come lana, seta, pelle).
  • Per smacchiare e sbiancare (ad esempio grembiuli con macchie organiche) si può lasciare la biancheria in ammollo per tutta la notte in acqua fredda e bicarbonato.
  • > Michela Beretta (59 Articoli)
    Michela Beretta. Nata a Bergamo, si trasferisce a Milano per conseguire una laurea in Lettere e un master in giornalismo, ma dopo una decina d’anni nella metropoli e nelle redazioni milanesi, decide di tornare nel suo piccolo paesino in Val Brembana. Coniuga l’attività di giornalista libero professionista con la passione per la pittura, il cucito creativo e l'arredamento d'interni … in particolare ecologico! Ricicla di tutto e recupera vecchi oggetti per sé e per le amiche, divertendosi a reinventarne gli usi e le collocazioni. Nel tempo libero ama passeggiare nei boschi e visitare i piccoli borghi con il cavalletto sempre in spalla, fermandosi qui e là per dipingere le sue valli. Vive in una piccola casa di pietra e legno con il marito e due pestiferi barboncini meticci, Nerone e Caligola. Collabora con la redazione di NoiRisparmiamo curando gli articoli dedicati all'home design e alle novità eco per la casa.

    Scrivi un commento

    L'indirizzo email non sarà pubblicato.


    *