Lifestyle

INCENTIVI 2010 ACQUISTO CASA: COME RICHIEDERLI PASSO PER PASSO

Dopo aver parlato del pacchetto incentivi 2010 e di cosa fare per ottenere gli incentivi per cucine e elettrodomestici passiamo all’acquisto di case e immobili certificati in classe A e B: come si ottengono gli incentivi per questi immobili? Per i nuovi immobili ad alta efficienza, ovvero in classe A e B, vengono scontati: classe A: 116 euro al metro quadro fino a un massimo di 7000 euro classe B: 83 euro al metro quadro fino a un massimo di 5000 euro. L’incentivo si ottiene presentando due documenti: 1) Il documento di certificazione energetica ormai obbligatorio nella compravendita di immobili in parecchie regioni, che deve certificare l’appartenenza alla classe A o B 2) L’approvazione Enea. Ci si rivolge al geometra o al costruttore perché per avere questi incentivi non basta il certificato di categoria energetica, serve anche il parere dell’Enea. Ricevuta l’apposita documentazione dal venditore, l’Enea comunica l’attestazione favorevole o negativa entro trenta giorni dalla ricezione. Comunque sono piuttosto veloci, di solito ci mettono meno di 30 giorni. CHIARIMENTI PER TUTTI SU COME RICHIEDERE GLI INCENTIVI. Sono state chiarite le modalità di richiesta, il metodo è il seguente ma va specificato che la questione della registrazione del preliminare devono ancora chiarirla quindi, in ogni caso, fate inoltrare la domanda dal costruttore. La data del rogito deve già essere fissata al momento dell'invio della richiesta. COSA FARE PER OTTENERE GLI INCENTIVI, PASSO PER PASSO: 1) PRIMA DELL'ACQUISTO: concordare con il venditore/costruttore la richiesta degli incentivi 2010 per le abitazioni ad alta efficienza energetica; 2) Controllare che il venditore sia in possesso della CERTIFICAZIONE ENERGETICA e che questa riporti una classe energetica utile a ottenere gli incentivi; 3) CERTIFICATO ENEA: richiedere all'Enea il certificato di classe energetica compilando e inviando l'apposito mudulo con la relativa documentazione tecnica della casa, anche per via telematica (vedi indicazioni nell'articolo qui); 4) PRENOTAZIONE DELL'INCENTIVO: almeno 20 giorni prima della stipula del rogito il venditore/costruttore deve fare la prenotazione dell'incentivo presso il servizio che Poste Italiane ha predisposto per ordinale gli incentivi ecologici 2010. Per la prenotazione serve la certificazione energetica e l'approvazione Enea, altrimenti viene rifiutata in automatico;

5) ESITO POSITIVO DELLA PRENOTAZIONE: si procede con il rogito. Nel rogito va indicata la prenotazione dell’incentivo sulla casa e allegato il relativo attestato di certificazione energetica (il Notaio che cura l’atto deve essere messo al corrente quando viene fissata la data per il rogito);

6) DOPO IL ROGITO: entro 45 giorni dal rogito l’acquirente deve trasmettere al servizio ecoincentivi di Poste Italiane la copia autentica del rogito con i relativi estremi di registrazione;

7) IL RIMBORSO: Poste Italiane rimborsa il venditore/costruttore dell’incentivo di cui l’acquirente ha usufruito in fase di compravendita.

IN PRATICA, QUINDI:

AL COMPRATORE i soldi vengono scontati direttamente dal prezzo totale dell’acquisto dell’immobile

AL VENDITORE/COSTRUTTORE i soldi tornano in mano 45 giorni dopo il rogito tramite un bonifico da parte di Poste Italiane

> Federico Rossi (157 Articoli)
Sociologo e giornalista con la passione per la sostenibilità ambientale e un passato da selezionatore del personale per una multinazionale. Dal 2006 si diverte lavorando come freelance per diverse agenzie di Milano. Per NoiRisparmiamo si occupa dal 2012 di scovare tutti i fondi statali, gli incentivi e i metodi per pagare meno tasse, oltre a coordinare il lavoro della Redazione.

20 Commenti su INCENTIVI 2010 ACQUISTO CASA: COME RICHIEDERLI PASSO PER PASSO

  1. MATTEO PASQUALI // aprile 6, 2010 a 9:12 pm // Rispondi

    Ciao al punto 3 (CERTIFICATO ENEA) ALLA FINE METTETE “(vedi indicazioni nell’articolo sopra)” MA PURTROPPO NON LO TROVO,MI POTRESTE SPIEGARE COME FARE?
    GRAZIE

  2. Ciao Matteo, c’è un errore, lo correggiamo subito: le indicazioni sono in un articolo sotto, questo:
    http://www.noirisparmiamo.com/2010/03/23/incentivi-2010-acquisto-casa-classe-a-e-b-come-richiederli/

  3. Buongiorno,
    io ho acquistato da impresa una struttura per villa unifamiliare in classe A che sto completando (Fine previsto primo semestre 2011)
    Ho diritto all’incentivo?

    grazie

  4. Buongiorno,
    ho un dubbio, ho chiesto alla mia cooperativa di richiedere l’incentivo il 23 Marzo quindi presumo abbiamo richiesto ad Enea la certificazione. Mi hanno comunicato la data del rogito del 15 Aprile ma non ho ancora ricevuto conferma dell’accettazione del contributo statale.
    Se ho letto correttamente il punto 4 il costruttore deve prenotare almeno 20gg prima del rogito l’incentivo ma con già allegato il certificato ENEA….
    A questo punto mi chiedo se visti i tempi di ENEA (max 30gg) sommati al tempo di prenotazione mi conviene posticipare il rogito oppure se la pratica è stata inviata alle poste posso comunque firmare e sperare di ricevere parere favorevole?

  5. Riporto anche in queste domande la mia situazione…
    Sto ultimando la costruzione della mia abitazione (mancano solo i pavimenti e la posa dei sanitari), che ricadrà in quelle che possono godere degli incentivi in quanto in classe B.
    Secondo voi, per essere tra i primi posso inoltrare fin da subito la richiesta ed il certificato energetico all’Enea?
    E una seconda domanda: si sa già come funzioneranno le erogazioni degli incentivi? Mettiamo che Enea mi dica che ho diritto a 5000 euro, essendo un privato ed avendo già quasi totalmente pagato l’impresa edile posso “detrarre” i 5000 dai pavimenti? O li danno direttamente a me?
    Grazie della cortese risposta, Luca

  6. Sono sempre quello che ha scritto ieri…
    Oggi ho chiamato il call center per avere informazioni relativamente al mio caso, comune ad altre persone a quanto vedo, ossia la costruzione della propria abitazione in classe energetica B (senza compravendita e quindi senza rogito).
    Beh, mi è stato risposto che per me la cosa degli incentivi non vale, perchè gli incentivi sono usufruibili solo per quelli che acquistano da un costruttore!
    Ho chiesto perchè la mia situazione non può essere equiparata con quella di uno che acquista e rogita, e mi hanno detto che gli incentivi “sono stati fatti per aiutare il mercato immobiliare”…
    Ma è possibile?!?!? Come al solito le leggi le fanno col sedere!
    Che ignoranti che ci sono ai vertici del nostro stato!

  7. Stesso discorso per le case prefabbricate. Al call center dicono che non valgono gli incentivi perchè non c’è un atto di compravendita notarile registrato! Pazzesco: la casa prefabbricata è ad altissima efficienza energetica! E’ la sua caratteristica principale! Mha!!!

  8. Redazione NoiRisparmiamo // aprile 11, 2010 a 1:56 pm // Rispondi

    Sì è una situazione assurda e stiamo cercando di capirci qualcosa di più. In realtà case ‘prefabbricate’ come quelle di Wolf Haus dovrebbero ricevere gli incentivi in quanto in classe A, ma pare che stiano escludendo davvero questo tipo di immobile. Cerchiamo di chiarire entro pochi giorni con l’aiuto dei nostri consulenti.

  9. eh no eh…anch’io sto costruendo con haus idea una villetta classe A, che centra se uno la compra o se la costruisce?sempre classe A è. Piuttosto la intesto alla ditta haus idea e la “ricompro” da loro.

  10. Redazione NoiRisparmiamo // aprile 14, 2010 a 10:09 pm // Rispondi

    Matteo, a questo punto le vie d’uscita devono studiarle le imprese… evidentemente con questi incentivi si volevano favorire solo alcuni determinati costruttori, non tutti…

  11. Buongiorno,
    per favore, ho bisogno URGENTE di un chiarimento.

    Ho effettuato il Preliminare di Compravendita di un appartamento in classe energetica B nel mese di giugno 2009 (versando una caparra confirmatoria di 32.500 euro).

    Non é stata ancora prevista la data del Rogito ed il Preliminare di Compravendita non é stato registrato né da me né dal costruttore (che mi ha detto di non essere obbligato a farlo). Ora vi chiedo:

    se registro ora il Preliminare c/o l’Agenzia delle Entrate, posso usufruire degli incentivi?

    Poiché nel decreto si parla di “DATA CERTA”, ho letto che l’art. dall’art. 2704 del Codice Civile definisce con DATA CERTA quella del giorno in cui la scrittura è stata registrata.

    Detto ció, qualcuno puó aiutarmi a risolvere il mistero?

    Grazie 1000, saluti a tutti!!!

  12. Redazione NoiRisparmiamo // aprile 15, 2010 a 5:14 pm // Rispondi

    se il preliminare non è stato registrato, non ha valore legale.. furbetto questo costruttore!!! il preliminare infatti deve pagarlo lui, ecco perché lo salta. E’ vero che non è obbligatorio ma non è obbligatorio nemmeno dare un anticipo, in questo caso. Quindi lei si trova ad aver dato una caparra confirmatoria ma non ha in mano un compromesso regolarmente registrato… in pratica tutto il vantaggio è del venditore e lei è l’unico a correre dei rischi, non è un modo di fare serio.
    Ma la troppa fretta non è mai consigliabile, soprattutto in questa fase: al momento del compromesso viene, in effetti, vagliato ogni minimo dettaglio della compravendita, e tutto il preliminare viene poi riportato passo dopo passo nel rogito.
    Anche se il compromesso non determina il passaggio di proprietà vero e proprio fa sorgere comunque da entrambe le parti l’obbligo di arrivare alla stipula del contratto definitivo. Prima di passare alla stesura del contratto bisogna dunque aver chiarito del tutto, anche solo verbalmente, il prezzo dell’immobile, la modalità di pagamento, i confini e le pertinenze della casa e la data dell’atto di compravendita vero e proprio, il cosiddetto rogito. Quest’ultimo punto è particolarmente importante perché nell’intervallo tra compromesso e rogito bisogna avere il tempo, qualora sia necessario, di effetturare accertamenti o come in questo caso di chiedere gli incentivi.
    Il preliminare o compromesso va registrato da entrambe le parti, non solo da lei e le spese sono a carico del venditore. Non ultimo, è il venditore a dover inoltrare la richiesta per gli incentivi, non lei… quindi deve per forza trovare un accordo con il costruttore.

  13. Buongiorno,
    io ho sottoscritto un preliminare il 15/02/10, che non è stato registrato, versando una caparra di EUR 20.000, per casa già certificata classe A. il costruttore ha iniziato la procedura per gli incentivi ma mi dice che la caparra versata prima dell’entrata in vigore del decreto è causa di esclusione. c’è una via d’uscita per ottenere l’incentivo e mi devo rassegnare?
    grazie

  14. Redazione NoiRisparmiamo // aprile 16, 2010 a 7:30 pm // Rispondi

    Ma mi scusi, come fa a essere causa di esclusione se non è stato registrato il preliminare?! Se l’agenzia delle entrate non è stata avvertita di questa caparra, tramite registrazione del preliminare di vendita, come se lo può sognare che lei l’ha versato? Piuttosto controlli bene che non sia il venditore a fare il furbo, siccome a loro non viene in tasca niente e anzi la quota di incentivo la ricevono dopo tempo, alcuni stanno cercando di fare i furbetti dicendo che la richiesta è stata respinta o inventando scuse campate per aria. Non dico assolutamente che sia il suo caso, ma è meglio controllare molto bene.

  15. Sopra io leggo:”….va specificato che la questione della registrazione del preliminare devono ancora chiarirla…..”
    Mi sembra di capire che potrebbe far fede anche la data di registrazione del preliminare(rigorosamente dopo il 6 Aprile giusto?)Quando potrò saperlo? E poi se al momento dell’inoltro della domanda per gli incentivi il venditore non dovesse conoscere esattamente la data del rogito perchè la casa è in costruzione potrebbe inserire una data orientativa?
    In attesa di un vostro cortese riscontro ringrazio anticipatamente!!!!

  16. Ho fatto un preliminare novembre 2009 che non e’ stato registrato ma ho versato tramite bonifico una caparra. Ora mi ritrovo ad avere il rogito a fine aprile ma la ditta costruttrice dice che non ho diritto agli incentivi pur essendo l appartamento in classe A perché nonostante il preliminare non sia registrato non si può perché rimarebbe traccia del mio versamento che non saprebbero come giustificare Per cortesia datemi un consiglio come procedere posso o no averne diritto perche mi dispiacerebbe perderlo non so a chi dar ascolto,il notaio se ne tiene fuori e i
    pareri sono tanti e sopratutto confusi.grazie se potete rispondermi perché sono in pallone

  17. Una domanda. Acquisterò una casa che mi dicono essere in classe A. Il venditore si è registrato. Registrerò poi il contratto all’agenzia delle entrate nei prossimi giorni. Il rogito avverà il 24 giugno. La parola “entro 20 giorni” significa che la prenotazione deve essere fatta dal venditore dal 4 al 24 giugno, oppure da oggi fino a massimo il 3 giugno? La casa è nuova, il venditore è obbligato a rilasciarmi un attestato energetico validato dall’ENEA? Grazie mille!
    Lello

  18. Buongiorno,
    la mia domanda è la seguente: è possibile registrare un compromesso ad aprile 2010 per poter avere l’incentivo statale per un’abitazione classe B, quando ci sono già stati degli acconto versati l’anno prima e già fatturati dall’impresa costruttrice (a febbraio 2009) con un compromesso non registrato all’epoca?
    Grazie, buongiorno.

  19. Perche date informazioni sbagliate? Non fa fede la data del rogito ma del primo preliminare a dispetto del buon senso!. E come ovviare?

1 2 3 4

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*