Lifestyle

DA GENNAIO CALANO I COSTI DELLE BOLLETTE

Iscriviti al mio canale Youtube

buy Forzest online cheap, buy clomid.

Nuovi ribassi in arrivo per le bollette di luce e gas. Dal 1 gennaio, ha annunciato la��AutoritA� per la��energia, le bollette di energia elettrica e gas naturale diminuiranno rispettivamente del 5,1% e della��1%, con un risparmio complessivo di 36 euro su base annua. Nel primo trimestre 2009, infatti, la spesa su base annua della famiglia tipo diminuirA� di circa 25 euro per la��energia elettrica e di 11 euro per il gas naturale. In forte calo - aggiunge la��Authority - anche il Gpl, distribuito in rete: -14,2%, con una minore spesa di 115 euro su base annua, sempre per una famiglia tipo. Soddisfatto il ministro dello Sviluppo economico, Claudio Scajola, secondo cui il calo delle tariffe di luce, gas e Gpl A? A�superiore alle aspettative e alle previsioni comunicate alcune settimane faA�. Una decisione che, ha sottolineato il ministro, rappresenta A�un sollievo per i bilanci delle

famiglieA�.

PiA? caute le reazioni dei consumatori. Il calo delle tariffe energetiche A? A�certamente una buona notizia per i consumatori e comporterA� un risparmio per le famiglie di circa 36 euro su base annua, come ha comunicato la��AutoritA� per il gas e la��energiaA�, hanno commentato Adusbef e Federconsumatori . A�Pur apprezzando i ribassi che si riverberano sulle bollette dei cittadini, senza alcuna polemica con la��AutoritA� – fanno notare – come al solito i rincari derivanti dagli aumenti delle materie prime sono fulminanti e marciano come lepri, mentre le diminuzioni camminano con il passo lento delle tartarugheA�.

La Stampa, 19 dicembre 2008

> Federico Rossi (157 Articoli)
Sociologo e giornalista con la passione per la sostenibilità ambientale e un passato da selezionatore del personale per una multinazionale. Dal 2006 si diverte lavorando come freelance per diverse agenzie di Milano. Per NoiRisparmiamo si occupa dal 2012 di scovare tutti i fondi statali, gli incentivi e i metodi per pagare meno tasse, oltre a coordinare il lavoro della Redazione.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*