Lifestyle

COME AZZERARE IL CONSUMO DI ELETTRICITA’ IN STAND BY

La maggior parte dei moderni elettrodomestici dalla TV, ai videoregistratori, computer, forni a microonde ecc. , quando non sono accesi, possono essere lasciati in stand-by, di regola segnalato da piccole spie di colore rosso, arancio o verde visibili sull’apparecchio. Non parliamo poi di forni e microonde con funzioni di orologio, che restano perennemente accesi solo per mostrare l’ora. Gli elettrodomestici che continuano a consumare anche quando noi pensiamo che siano spenti sono veramente tanti, per esempio la televisione rimane in stand by quando è spenta utilizzando il telecomando, si spegne totalmente solo con l’interruttore.

E’ un consumo di energia inutile, che alla fine dell’anno pesa sulle tasche. Gli stand-by sono stati inventati per permettere, per esempio nel caso della televisione, di utilizzare immediatamente il telecomando senza prima avvicinarsi al televisore e premere il pulsante. Lo stesso avviene per il monitor del computer. Ricordandosi di spegnere gli interruttori degli apparecchi, invece, si ha un bel risparmio, vediamo esattamente quanto.

Un televisore in stand-by costa fino a 10 euro l’anno e contribuisce con 40 kg/anno di CO2 alle emissioni in atmosfera. Lo stesso consumo è attribuibile a un Pc ed uno schermo che non vengono spenti quando non utilizzati. Il calcolo in questo caso è separato: il pc (tower) e il monitor sono due apparecchi distinti con due consumi distinti. Anche il videoregistratore, il decoder, lo stereo, la radio se lasciati in stand-by contribuiscono ad aumentare i costi senza alcuna utilità reale. Persino i caricabatteria del cellulare se lasciati attaccati alla presa quando stacchiamo il telefonino, continuano a consumare, anche se poco.

Se prendiamo quindi come esempio una casa dove ci sono:

  • 2 televisori
  • videoregistratore
  • lettore dvd
  • decoder (digitale terrestre, Sky ecc.)
  • forno a microonde con programmazione elettronica (rimane accesa la spia o l’orologio)
  • forno elettrico con programmazione elettronica (rimane accesa la spia o l’orologio)
  • computer
  • monitor del computer
  • consolle giochi (playstation, gamecube, wii ecc.)

Il risparmio in denaro togliendo la funzione stand-by è di circa 100 EURO all’anno. Per la determinazione del risparmio economico si è preso a riferimento il costo dell’energia elettrica a 0,16 Euro/kWh, le stime sono per difetto (il risparmio potrebbe quindi essere maggiore) e si basano sui consumi medi di una famiglia di quattro persone.

Per evitare questo spreco, economico ed ambientale, si possono collegare questi apparecchi ad una presa multipla dotata di interruttore. Spegnendo questa presa multipla. si spengono contemporaneamente tutti gli elettrodomestici collegati.

Un altro sistema sono le nuove prese “stand by off” appositamente progettate per questo uso (vedi foto). In pratica, azzerano lo standby: quando spegnete l’elettrodomestico con il telecomando, automaticamente tutti quelli collegati e l’elettrodomestico stesso vengono esclusi dalla rete elettrica e automaticamente non parte lo standby. Per esempio, spegnendo il televisore con il telecomando, vengono spenti anche videoregistratore, lettore dvd ecc. collegati alla presa. In questo modo, non bisogna ricordarsi di andare a spegnerli tutti con gli appositi tasti.

> Cristina Serrani (58 Articoli)
Mamma part-time e da poco nonna a tempo pieno, è una maga nel far quadrare il bilancio della famiglia. Dopo una vita da impiegata part-time, si può finalmente dedicare solo alla famiglia e ai suoi due amatissimi nipotini. Per Noirisparmiamo.com mette a disposizione tutta la sua sapienza nel risparmiare mangiando bene, nel riciclare vecchi oggetti dandogli nuova vita e nell'organizzare la casa e le spese. E' appassionata di botanica ed erboristeria, adora i vecchi film in bianco e nero, la sua grande cucina, il ricamo e le lunghe passeggiate con suo marito sul lungomare.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*